logo
CASA EDITRICE

Sezione Beni Culturali
"ARTE"


pagina 10
pagina 1 : pagina 2 : pagina 3 : pagina 4
pagina 5 : pagina 6 : pagina 7 : pagina 8 : pagina 9

 

Claudio Grandis,
I mulini ad acqua dei Colli Euganei
pp 256 -  (esaurito)
   ISBN 88-87243-48-4
Arte11

Agli inizi del secolo XX trenta ruote indrauliche muovevano le macine dei Colli Euganei, nonostante l'esigua disponibilità  d'acqua raccolta nei gorghi ne ponesse in discussione la quotidiana esistenza. Aggrappati ai calti, ai rii di valle, i piccoli impianti a coppedello macinavano per la popolazione locale poche ore al giorno, costituendo una voce importante per la povera economia locale. Ora che il rumore delle ruote si è spento, questo libro ne racconta la storia, percorrendo il lungo filo della memoria impresso nelle tante carte d'archivio e nel vivo ricordo degli ultimi protagonisti.

Claudio Grandis, nato a Padova nel 1956 ma da sempre residente a Tencarola, da tempo si occupa della storia dei corsi d'acqua padovani e del loro utilizzo. Dopo aver curato alcune mostre fotografiche e specifiche ricerche su territorio del Bacchiglione, ha rivolto la sua attenzione alla navigazione fluviale e alla cartiera di Battaglia, alternandola a dettagliate indagini sugli storici mulini della provincia di Padova, quali Monselice e Grantorto.

I mulini ad acqua dei Colli Euganei
a cura di John Ruskin,
Giotto e le sue opere a Padova. Commento alle incisioni tratte dagli affreschi della Cappella dell'Arena di Padova eseguite per l'Arundel Society
Traduzione di Sandra Boscolo Rizzo
pp 216 - p.d.c. € 18,08
   ISBN 88-87243-11-5
Arte10

Ruskin era membro attivo del Consiglio dell'Arundel Society ed era vivamente interessato a tutte le iniziative volte a fornire una documentazione sulle opere dell'arte antica italiana. Nel 1853 la Società  decise di riprodurre gli affreschi dipinti da Giotto nella Cappella dell'Arena a Padova. Mr. Williams fu incaricato di eseguirne i disegni e i fratelli Dalziel di intagliarli su legno. Le incisioni furono pubblicate a intervalli tra il 1853 e il 1860 e assieme a ciascun gruppo uscirono anche i testi descritti da Ruskin. Questo libro propone, per la prima volta in Italia, la traduzione di quel lavoro. L'opera è una pietra miliare tra gli studi sugli affreschi della Cappella degli Scrovegni, per la profondità  con cui Ruskin sa cogliere lo spirito di Giotto e riconoscerne la straordinarietà .
Nel volume sono riprodotte le 38 incisioni originali e in appendice si potrà  consultare il testo originale in inglese.

John Ruskin (Londra 1819 - Coniston 1900) Probabilmente uno dei principali critici e storici dell'arte dell'Ottocento. Laureato a Oxford nel 1849 dove ottenne anche la cattedra nel 1869. Espresse la sua concezione estetica nell'opera Moden Painters. Convinto che la ricerca della bellezza fosse una sorta di religioso dovere, espresse le sue idee sul rapporto tra arte, vita e società  in due opere fondamentali: The seven lamps of architecture e Stone of Venice, altre sue opere furono: Unto this last, Munera pulveris, Sesame and lilies, Time and tide, For Clavigera.

Giotto e le sue opere a Padova. Commento alle incisioni tratte dagli affreschi della Cappella dell'Arena di Padova eseguite per l'Arundel Society

a cura di Giorgio Seveso
Nader Khaleghpourt, gli occhi del cuore e dei sensi, catalogo dell'artista

pp. 96 - F.to 22,5 x 27 -  pdc. € 18,08
   ISBN 88-87243-32-8
Arte9

Si tratta di un'antologica che propone parte della produzione piu' importante di disegni, incisioni e dipinti del maestro, dopo il suo rientro definitivo in Italia, fino ai giorni nostri.
Nato in Iran nel 1947, inizia la sua attività  di pittore accanto al padre a Teheran. Nel 1973 si trasferisce in Italia, si diploma all'Accademia di Belle Arti di Venezia . Diventa esponente di spicco dell'arte Padovana e veneta degli anni '70 accanto a Liccini e Zancanaro. Nel 1979 rientra in Iran per insegnare alla Facoltà  di Belle Arti dell'Università  Teheran, con l'intenzione di stabilirsi definitivamente, ma la precaria situazione politica lo induce a ritornare a vivere a Padova. Molte delle sue opere sono conservate nei maggiori musei del mondo.

Nader Khaleghpourt, gli occhi del cuore e dei sensi, catalogo dell'artista

a cura di Giampaolo Onesto
Interventi di restauro nella chiesa di Ognissanti a
Venezia

pp. 64 - F.to 22,5 x 27 - pdc € 12,91
   ISBN 88-87243-49-2
Arte8


I programmi di restauro della Chiesa di Ognissanti e gli argomenti trattati e racchiusi in questo volume hanno l'ambizione di poter contribuire, oltre alla tutela di un'opera d'arte, alla diffusione di conoscenze, all'utilizzo di strumenti interpretativi che ormai vanno perdendosi. Il libro è anche un invito ad andare oltre alle immediate sensazioni create dagli accostamenti cromatici delle pitture, sculture, affreschi, un invito ad immergersi in atmosfere e ambienti trasmessici dai nostri predecessori. Il volume illustra gli interventi di restauro eseguiti in una tra piu' interessanti e prestigiose chiese veneziane. Numerose pagine del volume sono dedicate alla descrizione dei lavori tramite una corposa documentazione fotografica commentata da didascalie esplicative.
Interventi di restauro nella chiesa di Ognissanti a Venezia

Renzo e Alberto Vaccari
Il mobile classico della pianura veronese
pp. 152 - illustrazioni 90 in b/n e 60 a colori
F.to 32x23 - copertina a 4 colori - pdc € 41,32
   ISBN 88-87243-12-3
Arte7


Il volume nella sua prima parte traccia la storia degli stili del mobile coprendo un periodo che va dal Gotico fino al Liberty. Sempre nella prima parte gli autori si soffermano e fanno chiarezza su tre termini spesso confusi e usati con poca precisione: "mobile in stile", mobile "d'arte" e "mobile classico".
Nella seconda parte del libro viene fatta una dettagliata storia della nascita e sviluppo della lavorazione del mobile in stile nella pianura veronese. Il volume è ricchissimo di illustrazioni, spesso molto rare, che accompagnano la lettura del testo e ne aiutano la comprensione. L'apparato iconografico in bianco e nero è particolarmente suggestivo poichè documenta fedelmento lo sviluppo economico legato all'artigianato del mobile nella zona della pianura veronese.

Indice del volume:
Parte Prima: La teoria - Il mobile classico; Il mobile d'arte; Il mobile in stile; Gli stili del mobile.
Parte Seconda: La pratica - La pianura veronese; L'artigianato del mobile; L'artigianato del mobile d'arte; Da artigiani a commercianti; Mobile d'arte e antiquariato; Mobili per tutti i gusti; Dal Mobile d'arte al Mobile classico; Verso il Duemila.
Il mobile classico della pianura veronese

Parole di pietra (Words of stone)
pp.60 - F.to24 x 24 -  (esaurito)
   ISBN 88-87243-15-8
Arte6

Il volume raccoglie una ricca serie di fotografie del chiostro del Museo Dioceano di Chioggia. Progettato dall'architetto Renzo Ravagnan che ha anche diretto i lavori, scolpito da Peter Rockwell, questo spazio si presenta come un incontro tra modernità  di linguaggio artistico e continuità  con la tradizione, visibile prima di tutto nell'utilizzo dei materiali: legno, pietra, mattone. Le sculture si riferiscono a episodi dell'Antico e del Nuovo Testamento. Per questo alle immagini sono state affiancati, in lingua italiana e inglese, passi biblici evocativi, ancor piu' significativi dato che il chiostro è per sua natura fonte di profonda riflessione, e quello di Chioggia si presenta inoltre come naturale ingresso all'importante Museo Diocesano.

Parole di pietra
Renzo Ravagnan,
Il restauro di Palazzo Grassi a Chioggia

pp. 96 - F.to 22,5 x 27 - pdc € 15,49
   ISBN 88-87243-16-6
Arte5

Il volume illustra gli interventi di restauro eseguiti su uno dei piu' significativi e prestigiosi complessi architettonici di Chioggia, Palazzo Grassi, importante non solo per le sue caratteristiche artistiche, ma anche per la sua storia e per la famiglia che lo fece erigere e lo abito'. I lavori di restauro sono durati alcuni anni e hanno consentito di riqualificare un bene che versava in uno stato di totale abbandono restituendolo alla città  e ai suoi abitanti. Il libro vuole documentare i lunghi anni di interventi su Palazzo Grassi, cominciando dalla ricerca storica e archivistica compiuta preliminarmente, seguita dall'analisi sullo stato di fatto, che ha consentito di individuare l'impianto originario dell'edificio e tutte le superfetazioni che ne alteravano, deturpandolo, l'aspetto. Viene poi illustrato il progetto e, soprattutto, quanto è stato eseguito. Numerose pagine del volume sono infatti dedicate alla descrizione dei lavori tramite una corposa documentazione fotografica commentata da didascalie esplicative, che consentono di seguire cronologicamente ogni fase dell'intervento, i problemi e le soluzioni che di volta in volta sono state adottate.

Il restauro di Palazzo Grassi a Chioggia

Giuseppe Bernardino Bison (1762-1844)
a cura di Fabrizio Magani
pp. 72 - F.to 20.5 x 24.5 - pdc € 20,66
   ISBN 88-87243-02-6
Arte3


Giuseppe Bernardino Bison, nato a Palmanova nel 1762 e morto a Milano nel 1844, è uno dei pittori piu' interessanti della generazione compresa tra la fine del XVIII secolo e l'inizio del successivo, periodo in cui vi fu un rapido passaggio dalla sensibilità  settecentesca, neoclassica a quella romantica. Artista che ha goduto di una favorevole critica fin dai suoi esordi per essere poi trascurato dalla critica contemporanea. Questo volume presenta una selezionata e inedita serie di opere del pittore che ci mostrano un artista al passo con i tempi in cui ha vissuto e le cui opere, come ricorda Giovanni Rossi nel 1845, "…sieno a fresco, o a tempera, o ad olio, sieno figura, ornato, paesaggio, bestiami, fiori, e perfino la sfugevole macchietta, tutte recano l'impronta di un pennello vivace, e, ch'è piu' l'inspirazione d'una fantasia fervida e quasi inesauribile, prodigiosa".
Giuseppe Bernardino Bison (1762-1844)

Sul restauro. Formazione e cantieri nel Veneto 1995-1998
a cura di Renzo Ravagnan e Marina Daga
pp. 128 - F.to 21 x 29.7 - pdc € 12,91
   ISBN 88-87243-21-2
Arte2


Questa pubblicazione vuole essere una raccolta di documenti da cui chi in futuro dovrà  programmare nuovi interventi potrà  attingere facilmente notizie sui beni restaurati e, soprattutto, sui metodi e sulle tecniche utilizzate.
I restauri illustrati sono il frutto di un progetto didattico che ha armonizzato lezioni teoriche, esercitazioni di laboratorio e attività  svolte nei cantieri scuola.
Sul restauro. Formazione e cantieri nel Veneto 1995-1998

Vie d'acqua a Padova, ponti e giardini
a cura di Guglielmo Monti e Giuseppe Rallo
pp. 108 - F.to 22 x 24 - (esaurito)
   ISBN 88-87243-25-5
Arte1


Il volume affronta nella sua prima parte lo studio delle vie d'acqua della città  di Padova
dal periodo preromano fino ai giorni nostri.
L'autrice, Giorgia Roviaro, analizza i rapporti
tra i ponti della città  e le sue vie d'acqua.
Nella seconda parte Mariapia Cunico e Anna Toniolo recuperano, attraverso studi e documentazioni, l'immagine di una città  dove i giardini erano parte rilevante del tessuto urbanistico cittadino: si rivela una città , ora scomparsa, dove si integravano mirabilmente acque, giardini, mura e "costruito".
Vie d'acqua a Padova, ponti e giardini
PREV : UP

logo
CASA EDITRICE
35020 SAONARA (PADOVA) - Via Lombardia 41/43
Tel. 049/640105 - Fax 049/8797938
line
Home - Restauro - Arte e Beni Culturali - Letteratura Poesia e Tematiche Sociali
Storia Filosofia e Memorialistica - Economia e Società - Guide Turistiche
Appuntamenti e Segnalazioni - Acquisti on Line
e-mail - Mailing List - Links - Web Rings - English Please!