logo
CASA EDITRICE

Sezione Letteratura, Poesia
e Tematiche Sociali

"I SENTIERI"
direttore di collana Giovanni Stefani

pagina 1 : pagina 2

 

Isabella Piersanti,
DA PICCOLA ERO DOWN

PREFAZIONE Gian Antonio Stella
pp.128 - F.to 12 x 19  pdc € 12,00
ISBN 978-88-6336-369-2
Sentieri 16

Perche' ho scritto queste pagine? Beh, prima di tutto per me stessa, per mettere ordine nelle mie poche idee ma confuse, come diceva il grande Ennio Flaiano. Poi per Valentina, la mia figlia maggiore, perche' possa conoscere la storia della nascita della sorella e perdonarci se qualche volta le abbiamo dato l'impressione di trascurarla; per dirle che le vogliamo un mondo di bene e che per questo le abbiamo voluto dare una sorella, per dirle che le siamo grati perche', se oggi Giulia e' quella che e', moltissimo e' per merito suo. Per Giulia, perche' un domani possa ripercorrere la sua storia. Per Francesco, mio marito, con cui ho iniziato e continuo questa splendida avventura che e' la nostra vita. Per condividere questa mia esperienza con chi si trovasse in situazioni simili, perche' forse puo' essere utile un confronto con chi ha vissuto e vive la stessa realta', senza la pretesa di dire verita' assolute ma semplicemente di raccontare la mia storia. Per dire che avere una figlia con la sindrome di Down non e' un dramma. Che non significa non essere piu' felici, anche se restera' Down per sempre. Che, si', ci saranno difficolta' ma anche tante risate e che si ricevera' un amore incondizionato, puro, totale che e' difficile sperimentare in altre condizioni.

Isabella Piersanti e' nata a Milano nel 1964. Dopo la laurea in Lettere ha conseguito un Dottorato di ricerca in Storia Sociale e Religiosa; dal 1993 ha insegnato Filosofia e Storia in diversi Licei a Firenze e a Roma, da diversi anni insegna al Liceo Scientifico Morgagni di Roma. E' socia dell'Associazione Italiana Persone Down. Sposata, ha due figlie.

NOVITA' FAVOLE INCONSUETE

Giovanni Lugaresi,
Alpini di pace
Mezzo secolo sul fronte della solidarietà
 (NUOVA EDIZIONE - quarta)

pp.240 - F.to 17 x 24  Copertina a quattro colori
ISBN 978-88-89566-96-1   pdc € 15,00
Sentieri 12

Esce la quarta edizione del fortunato libro
Alpini di Pace, mezzo secolo sul fronte della solidarietà questa edizione del volume contiene, rispetto alla precedente, sei nuovi capitoli. Il libro racconta gli interventi principali e quelli meno noti che gli alpini hanno effettuato in tempo di pace. Il volume si apre con una breve storia degli alpini e sul significato delle adunanze annuale, prosegue poi con una serie di racconti/testimonianze che vanno dalla ricostruzione del dopo terremoto del Friuli, agli interventi dopo le tragedie della Versilia, dell’Umbria della Valtellina. Il libro racconta gli interventi all’estero: Rossosch (Russia), Bosnia, Kenya, Congo, Francia, Tanzania tutte storie di solidarietà che parlano di mezzo secolo di impegno a favore degli altri.
È un libro per tutti. Sicuramente per chi è stato alpino, per quanti si interessano di solidarietà e volontariato, una lettura piacevole ed istruttiva.

Giovanni Lugaresi, giornalista (Ravenna 1941) dal 1966 operante nel Veneto, per un trentennio redattore del “Gazzettino”.
Ha pubblicato: Lettere ruggenti di Marinetti a Francesco Balilla Pratella (Quaderni dell’Osservatore Politico Letterario), La lezione di Prezzolini e Anarchico il pensier ... (Neri Pozza), Le lampade e la luce. Guareschi: fede e umanità(SuperBur Rizzoli) e Tornare a Nikolajewka (MUP Editore). È coautore di Don Camillo e il Vangelo dei semplicie di Qua la mano Don Camillo (Àncora editrice). Nel 1991 ha vinto il Premio Guidarello di giornalismo e nel 2001 il Premio Giornalista dell’Anno dell’Associazione Nazionale Alpini. Ha prestato servizio militare nell’arma del Genio.

FAVOLE INCONSUETE

Marco Noventa
FAVOLE INCONSUETE
racconti fantastici per lettori insoliti
pp. 96 - F.to 17 x 24
Copertina a quattro colori - illustrazioni in bianco e nero
ISBN 88-89566-14-0   pdc € 12,00
Sentieri 15

E' un libro di favole, tutte con un risvolto sociale molto forte ed evidente, l’autore prende a pretesto alcuni soggetti assolutamente estranei al tradizionale mondo delle favole e li rende protagonisti di una storia che diventa momento di indagine della nostra vita e dei nostri rapporti sociali.
Tra un iceberg itinerante dotato di coscienza che produce emozioni e che pur di vivere preferisce sciogliersi, un cuculo che ama i propri genitori acquisiti e che realizza una vera famiglia, una razza di leoni verdi nata dalla fusione di cinque animali, una seppia fautrice di una società multietnica, e tra un cerchio promotore del dialogo tra tutte le figure geometriche è scaturito senz'altro un originale e interessante favolista.

L'autore, Marco Noventa, ha 38 anni e vive da sempre a Spinea (VE), è la sua prima opera letteraria.

FAVOLE INCONSUETE

Franco Bomprezzi
Io sono cosi'
pp. 132 - F.to 12 x 19  Copertina a quattro colori
ISBN 88-87243-59-X   pdc € 11,00
Sentieri 14

Un bambino dalle ossa di cristallo guarda il mondo da una finestra e ne scopre, piano piano, un anno dopo l'altro, la bellezza: le carezze del vento, il turbinio dei granelli di sabbia, un tramonto sull'oceano, le mani di una compagna. Le sensazioni sono forti perché a quel bambino ne mancano altre: è per questo che la sua vita, in un sommario bilancio, si rivela ricca e piena, anche se percorsa, nel profondo, dal dolore, anche se vissuta sempre in salita. E da qui, da queste radici di sofferenza e da una rabbiosa voglia di vivere, nasce un impegno professionale e civile di grande spessore.
La sua è una straordinaria testimonianza d'amore, un inno alla vita, un invito a viverla, sempre, fino in fondo.
Il libro è per tutti. Si rivolge a un pubblico vastissimo. Le riflessioni, i racconti, le interviste, le lettere che sono raccolte in questo libro non possono non provocare delle riflessioni in merito alla vita, al destino.

Franco Bomprezzi, nato nel 1952 a Firenze, vive e lavora a Milano. Giornalista professionista free lance, dalla carta stampata ("Il resto del Carlino", "il mattino di Padova", "Vita") si è tuffato nel mondo di Internet (ha ideato e diretto il portale SuperAbile.it). E fra un lavoro e l'altro partecipa a convegni, conduce tavole rotonde, viaggia, è ospite di programmi radiofonici e televisivi. Ma la passione per la scrittura, ogni tanto, prende il sopravvento. "Io sono così" è infatti la sua seconda opera, dopo il romanzo "La contea dei ruotanti" (Il Prato, collana I sentieri, 1999).

Io sono cosi'

Franco Bomprezzi
La contea dei ruotanti (NUOVA EDIZIONE)
Prefazione Lella Costa
pp. 144 - F.to 12 x 19  Copertina a quattro colori
ISBN 88-87243-57-3   pdc € 12,00
Sentieri 03

Il libro è un bellissimo breve romanzo, si racconta di un futuro prossimo dove l'Italia è divisa in macroregioni e in piccole contee. Una di queste contee è governata da disabili. In questa città nessun "camminante" poteva entrare fino al giorno in cui Paolo (un camminante) viene catturato dagli abitanti della contea dei ruotanti e affidato alla custodia di Francesca (una ruotanti).
Il volume ha ricevuto, nella sua prima edizione, un ottimo successo di critica e di vendita, in questa nuova edizione, che si presenta con una nuova vesta grafica, la prefazione dell'attrice Lella Costa.
Il libro è per tutti. Si rivolge a un pubblico vastissimo. È un romanzo che dà voce, in maniera sorprendente, al mondo dell'handicap. Un volume destinato a scuotere la coscienza di questa nostra società in cui le barriere, fisiche e psicologiche, sono ancora molte.

Franco Bomprezzi, nato nel 1952 a Firenze, vive e lavora a Milano. Giornalista professionista, molto noto a quanti si occupano di volontariato, tematiche sociali, e disagio sociale.

La contea dei ruotanti

Luigi Casanova
Il fiume di Renata
La battaglia civile di una donna

pp.168 - F.to 12 x 19 copertina a due colori
ISBN 88-87243-53-0  pdc € 12,00
Sentieri 11

Un torrente, in una valle ai margini di una grande e famosa area turistica, è minacciato dalla costruzione di una discarica di rifiuti. Al progetto si oppone una coraggiosa casalinga: quel torrente fa parte della sua vita, è il luogo dei giochi d'infanzia, è il rifugio dalle inquietudini di adulta. Sfidando il farraginoso apparato della burocrazia, le paure dei compaesani, le incomprensioni familiari e le minacce di oscuri personaggi, diventa protagonista di una battaglia civile.

Luigi Casanova, nato a Belluno nel 1955, è un ambientalista attivo in diverse associazioni: è stato presidente di Mountain Wilderness Italia e membro del consiglio di Cipra Italia, la Commissione internazionale per la protezione delle Alpi. Ha lavorato come custode forestale a Moena ed oggi è impiegnato nella Cgil come responsabile della Camera del Lavoro delle valli di Fiemme e Fassa.

Il fiume di Renata. La battaglia civile di una donna

Gianni Montagni
Vivere, oltre il mercato
Terzo settore: parla l'economia solidale

pp.264 - F.to 12 x 19
ISBN 88-87243-33-6  pdc € 15,00
Sentieri 10

Fattura come un colosso dell'automobile, ha 220 mila istituzioni con 630 mila lavoratori, raccoglie attorno a sé oltre tre milioni di volontari; ha catturato l'attenzione delle università e dei quotidiani economici; andando "oltre il mercato" ha creato un suo proprio mercato del lavoro fatto soprattutto di nuove professionalità e di un'organizzazione del lavoro flessibile e attenta alla persona: è il Terzo Settore, il nonprofit.
Complesso universo di cooperative sociali, fondazioni, associazioni, organizzazioni non governative e comunità di accoglienza, rappresenta una delle realtà economiche più controverse e interessanti del panorama italiano.
"Vivere, oltre il mercato" è un ritratto documentato e aggiornato di questo mondo, dipinto con le storie concrete di chi ci lavora ogni giorno: il drammatico confronto con i problemi sociali, gli attriti e le convergenze con l'economia profit e la politica, i nodi legislativi da sciogliere, gli stipendi, fatti più di stile di vita che di denaro. Fino ai grandi temi che investono il futuro della nostra società.

Gianni Montagni, nato a Venezia nel 1939, è un giornalista che negli ultimi anni ha affinato la sua esperienza sugli aspetti della società nordestina e sulle vicende del Terzo Settore. Su questi temi ha scritto, tra l'altro, Veneto 2000, economia & solidarietà, (Civitas 2000) e i libri intervista con Giorgio Lago Nordest chiama Italia (Neri Pozza 1996. In questa collana è stato pubblicato nel 2001 Sul treno di Rutelli, viaggio all'ascolto del Veneto.

Vivere, oltre il mercato. Terzo settore: parla l'economia solidale

Andrea Camporese - Laura Lauzzana
Un destino da riscrivere
Le frontiere della cooperazione

pp.168 - F.to 12 x 19
ISBN 88-87243-34-4  pdc € 12,00
Sentieri 09


Quali sono le nuove frontiere della cooperazione italiana ed internazionale? Gli anni Duemila si sono aperti tra risorse e contraddizioni, dopo decenni di sperimentazioni, di traguardi, di schieramenti ideologici, di sprechi e crisi di identità. Le ONG, le organizzazioni non governative, si scontrano, in particolare in Italia, con il problema dei finanziamenti e devono risolvere i rapporti con la politica, senza perdere di vista il loro ruolo storico: canalizzare denaro e servizi ai paesi del Sud del mondo. La fusione dei modelli occidentali con le culture locali, l'eterna disputa tra volontariato e professionismo e la preparazione economica e sociale degli operatori sono inoltre emergenze che richiedono risposte.
"Un destino da riscrivere" ci fa entrare in questo mondo con un reportage dall'America Latina, un'analisi della situazione internazionale, quattro testimonianze di grande rilievo e una guida pratica alle Ong italiane.

Andrea Camporese è nato a Cadoneghe (Padova) nel 1968. È laureato in filosofia, specializzato in psicoterapia. Giornalista professionista, ha collaborato a diversi quotidiani e periodici nazionali e locali. Lavora alle rubriche e ai telegiornali della Rai.
Laura Lauzzana è nata a Udine nel 1969, laureata in filosofia, ha conseguito il Master in Antropologia dello Sviluppo presso la School of Oriental and African Studies (Università di Londra). Sta frequentando il dottorato di ricerca nella stessa disciplina presso l'Università del Sussex, Brighton. Collabora con l'Università di Padova e con la FAO. È giornalista pubblicista, ha lavorato per alcuni anni nell'ambito televisivo e collaborato con riviste e quotidiani nazionali.
Un destino da riscrivere. Le frontiere della cooperazione

pagina 2continua

logo
CASA EDITRICE
35020 SAONARA (PADOVA) - Via Lombardia 41/43
Tel. 049/640105 - Fax 049/8797938
line
Home - Restauro - Arte e Beni Culturali - Letteratura Poesia e Tematiche Sociali
Storia Filosofia e Memorialistica - Economia e Societa' - Guide Turistiche
Appuntamenti e Segnalazioni - Acquisti on Line
e-mail - Mailing List - Links - Web Rings - English Please!