logo
CASA EDITRICE

Sezione Storia Filosofia Psicologia e Memorialistica
"VITA di GUERRA"
collana

 

Giuseppe G. Magrin,
IL GAVIA
In guerra e in pace

pp. 144 - F.to 13 x 23,5
ISBN 978-88-6336-378-4   pdc € 20,00
VitaGue-03

Sul Gavia, dove sorgono due rifugi alpini e un terzo oggi abbandonato, il Battaglione Alpini Sciatori Monte Ortler fece base per le epiche battaglie del San Matteo. Qui operavano uomini come il capitano Berni, il capitano Cerletti e altri di cui si tratteggiano le figure straordinarie e sul Gavia si intrecciano le storie raccontate dall'attendente di Berni: l'alpino Giacomo Perico di cui viene per la prima volta pubblicato integralmente il diario di guerra.
Nel libro sono inoltre descritti alcuni
suggestivi itinerari.

AUTORE
Giuseppe G. Magrin - Ufficiale sup. degli Alpini - Arma Trasmissioni - in congedo, alpinista e grande sportivo con all'attivo oltre 60 nuove vie di roccia, spedizioni in Asia, Antartide, Africa e Sudamerica, si e' dedicato allo studio della montagna, dell'alpinismo e della Grande Guerra con oltre 60 nuove pubblicazioni, collaborazione a riviste e quotidiani, conferenze e mostre. Per 5 anni su incarico del Commissariato del Governo di TN e BZ, ha effettuato le bonifiche delle zone glaciali che furono teatro della Guerra Bianca, riportandone testimonianza con foto ed articoli. Particolare successo hanno avuto i libri riguardanti le battaglie alpine della Trafojer e di punta San Matteo che hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale.

NOVITA'
IL GAVIA In guerra e in pace

Giuseppe G. Magrin,
VITA DI GUERRA
Della guida ardita Giacomo Pesenti
eroe dei ghiacci

pp. 96 - F.to 13 x 23,5
ISBN 978-88-6336-377-7   pdc € 15,00
VitaGue-02

"Vita di guerra" della guida ardita Giacomo Pesenti racconta, attraverso i diari del protagonista, le fasi della piu' incredibile battaglia alpina che si sia mai svolta. Il racconto e' riferito agli avvenimenti dell'estate del 1917 sulla cima della Trafojer Eiswand, nei pressi dell'Ortles quando gli imperiali, con lo scavo di una galleria in ghiaccio lunga circa 1.400 metri, sorpresero gli Alpini sulla vetta.
Il compito apparentemente impossibile della riconquista fu affidato dal maggiore Carlo Mazzoli alle guide ardite e ai reparti Alpini che vi riuscirono, compiendo leggendarie gesta di un alpinismo militare certamente irripetibile.

AUTORE
Giuseppe G. Magrin - Ufficiale sup. degli Alpini - Arma Trasmissioni - in congedo, alpinista e grande sportivo con all'attivo oltre 60 nuove vie di roccia, spedizioni in Asia, Antartide, Africa e Sudamerica, si e' dedicato allo studio della montagna, dell'alpinismo e della Grande Guerra con oltre 60 nuove pubblicazioni, collaborazione a riviste e quotidiani, conferenze e mostre. Per 5 anni su incarico del Commissariato del Governo di TN e BZ, ha effettuato le bonifiche delle zone glaciali che furono teatro della Guerra Bianca, riportandone testimonianza con foto ed articoli. Particolare successo hanno avuto i libri riguardanti le battaglie alpine della Trafojer e di punta San Matteo che hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti a livello nazionale.

NOVITA'
VITA DI GUERRA Della guida ardita Giacomo Pesenti eroe dei ghiacci

Pino Marchi,
NON TOCCARONO IL VERDE PIANO
Cronache della battaglia di monte Novegno maggio-giugno 1916

pp. 144 - F.to 13 x 23,5
ISBN 978-88-6336-379-1   pdc € 20,00
VitaGue-01

"Non toccarono il verde piano" e' forse il piu' bel libro di Pino Marchi, narra il periodo della grande guerra del 1915-1918 in maniera precisa e accurata.I fatti narrati dall'autore, che ha riprodotto interamente un diario di guerra, sono descritti in maniera impeccabile con la precisione certosina di chi sul posto e' stato. L'opera ricostruisce le vicende belliche legate alla difesa del monte Novegno soprattutto durante il cruciale periodo della "Strafexpedition", maggio-giugno 1916, quando le truppe austro-ungariche produssero il massimo sforzo per "toccare il verde piano", cioe' la plaga vicentina, con l'intento di tagliare in due l'esercito italiano in quei mesi schierato per la maggior parte sul fronte dell'Isonzo.
Per ricostruire quegli eventi l'autore si e' avvalso anche delle testimonianze e dei diari del maggior generale Carlo Petitti di Roreto, del generale Emilio Faldella e del capitano Varo Varanini, diretti protagonisti o profondi conoscitori di quanto accaduto.

AUTORE
Pino Marchi - Classe 1938 di origini triestine, si era trasferito a Schio negli anni '60 qui trovando la sua seconda patria. Insegnante, abile giornalista e scrittore era curioso di tutto quanto riguardava la cultura e la storia locale e in particolare delle vicende belliche sui monti dell'Alto Vicentino, conoscendo a fondo la storia della Grande Guerra. Celebri scritti di Marchi riguardano gli eventi cruciali e fatti specifici di quel momento della storia patria. Per la sua grande dedizione ai piu' nobili ideali patriottici e la sua cura per la memoria dei caduti fu insignito della Commenda della Repubblica italiana e della Schwarze Kreuz austriaca.

NOVITA'
NON TOCCARONO IL VERDE PIANO Cronache della battaglia di monte Novegno maggio-giugno 1916

   

logo
CASA EDITRICE
35020 SAONARA (PADOVA) - Via Lombardia 41/43
Tel. 049/640105 - Fax 049/8797938
line
Home - Restauro - Arte e Beni Culturali - Letteratura Poesia e Tematiche Sociali
Storia Filosofia e Memorialistica - Economia e Societa' - Guide Turistiche
Appuntamenti e Segnalazioni - Acquisti on Line
e-mail - Mailing List - Links - Web Rings - English Please!