logo
CASA EDITRICE

Sezione Storia Filosofia Psicologia e Memorialistica
"Dialoghi Filosofici"
collana
pagina 1 : pagina 2 

 

Dialoghi Filosofici, realizzata dalla casa editrice in collaborazione con l’Associazione culturale “Alessandro Biral”, ospiterà i principali materiali tratti da corsi universitari o dalle conferenze per amici tenute da Biral tra la seconda metà degli anni ’70 e ’90. Ospiterà inoltre gli studi, le tesi di laurea, gli scritti che, a vario titolo, sono sorti nel corso degli anni dalle mani di quanti hanno trovato nel “modo” filosofico di Biral uno stimolo e, per così dire, un pungolo costante.

a cura di Michela Bernardi,
STATO SOCIALE E LIBERTÀ POLITICA IN TOCQUEVILLE
pp. 144 - F.to 16 x 24 - Copertina a due colori
ISBN 978-88-6336-023-3 -  pdc € 15,00
Dia7


“La democrazia è stata dunque abbandonata ai suoi istinti selvaggi; essa è cresciuta come quei bambini che, privi delle cure paterne, crescono da soli nelle strade delle nostre città non conoscendo della società che i vizi e Ie miserie. (...). II risultato è che la rivoluzione democratica si è effettuata nella materia della società, senza che si operasse nelle leggi, nelle idee, nelle abitudini e nei costumi il cambiamento necessario per renderla utile. Così abbiamo la democrazia senza avere tutto ciò che dovrebbe attenuarne i vizi e farne risaltare i naturali vantaggi; e alla vista dei mali da essa prodotti non ci rendiamo conto dei beni che può darci”.

Michela Bernardi, nata a Mira il 24 settembre 1963, ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università degli studi Ca’ Foscari di Venezia nel 1990, discutendo la tesi costituita dal presente saggio col Professore Alessandro Biral. Per i nostri tipi ha curato, assieme a Lorenzo Morri: Sulla politica, di Alessandro Biral; e partecipato alla pubblicazione del volume collettaneo: Che cos’e la politica? Dialoghi con Alessandro Biral.

STATO SOCIALE E LIBERTÀ POLITICA IN TOCQUEVILLE

Alessandro Biral,
LA SOCIETA’ SENZA GOVERNO
LEZIONI SULLA RIVOLUZIONE FRANCESE
Volume Primo 1984-85
Volume Secondo 1985-86
CURATORE Lorenzo Furano
 
VOLUME PRIMO
pp. 384 - F.to 16 x 24 - Interno a un colore - Copertina a due colori
ISBN 978-88-6336-038-7 -  pdc € 20,00
Dia5

VOLUME SECONDO
pp. 384 - F.to 16 x 24 - Interno a un colore - Copertina a due colori
ISBN 978-88-6336-039-4 -  pdc € 20,00
Dia6

I due volumi sono il frutto della trascrizione delle lezioni tenute da Alessandro Biral sulla Rivoluzione Francese, il curatore si è attenuto il più fedelmente possibile al parlato, limitandosi solamente all’eliminazione di alcuni intercalari e a minimi interventi correttivi, soltanto quando la lettura avrebbe altrimenti rischiato di apparire poco comprensibile. Il testo che ne è risultato presenta quindi quelle ripetizioni, imprecisioni sintattiche e grammaticali, che sono tipiche del linguaggio parlato. Per questo, risulta ad un tempo più facile, ma anche più difficile da leggere. Più facile, perché rispecchia l’andamento delle lezioni, le ripetizioni, le esemplificazioni, il linguaggio piano, alla portata degli studenti; ma anche più difficile, perché richiede un piccolo sforzo di immaginazione: il lettore deve entrare un po’ nelle vesti del narratore, deve saper cogliere il senso delle argomentazioni. L’interesse di Alessandro Biral per la Francia rivoluzionaria trae origine dal fatto che ai suoi occhi la rivoluzione francese manifesta una caratteristica particolarmente importante per un filosofo della politica: la pratica del governo vi si presenta senza quei veli che, in altri periodi, ne adombrano i luoghi ed i riti. I dibattiti delle Assemblee rivoluzionarie spesso infatti anticipano ed estremizzano i grandi temi della democrazia contemporanea, primo fra tutti quello dell’uguaglianza.

Alessandro Biral (1942-1996) è stato docente di Storia della filosofia politica presso l’Università degli studi di Venezia e ha pubblicato importanti saggi sui classici del pensiero politico, oggi raccolti in Storia e critica della filosofia politica moderna (1999). Postumo è uscito Platone e la conoscenza di sè (1997), volume in cui si è condensata l’ultima fase della sua ricerca. In questa collana è già apparso Sulla politica (2003), testo in cui sono state riunite alcune lezioni e una conferenza dei primi anni ‘90, La felicità. Lezioni su Platone e Nietzsche (2005), dal corso universitario del 1995-’96, e Che cos’è la politica? Dialoghi con Alessandro Biral.

LA SOCIETA’ SENZA GOVERNO volume PRIMO
VOLUME PRIMO

LA SOCIETA’ SENZA GOVERNO volume SECONDO
VOLUME SECONDO

Alessandro Masiero,
LEGGERE NIETZSCHE COME PROBLEMA
 pp. 160 - F.to 16 x 24 - Copertina a due colori
ISBN 978-88-6336-012-7 -  pdc € 15,00
Dia4

Volto ad evidenziare, per mezzo di documenti, alcuni aspetti della complessa “questione della comprensibilità” degli scritti di Nietzsche, il saggio è incentrato sulla questione della leggibilità di tali scritti. Posto che, per comprendere questi ultimi, occorra innanzitutto sapere leggerli, la questione della loro leggibilità configura il primo ordine di difficoltà che si presenta a chi tenti di penetrarli. Coerentemente con la prospettiva indicata, il lavoro costituisce un tentativo di definire, attraverso brani tratti da opere, frammenti postumi e lettere, quali siano, secondo Nietzsche, la disposizione interpretativa necessaria per leggere i suoi scritti adeguatamente e la specifica modalità di lettura – o meglio, il corretto metodo esegetico – che essi, segnatamente quelli connotati da forma aforistica, richiedono per essere capiti.

Alessandro Masiero, nato a Rimini nel 1972, ha conseguito la laurea in Filosofia presso l’Università degli studi Ca’ Foscari di Venezia discutendo la tesi costituita dal presente saggio col Professore Italo Valent. È stato discepolo di Alessandro Biral e Umberto Galimberti.

LEGGERE NIETZSCHE COME PROBLEMA

a cura di Filibero Battistin,
CHE COS’È LA POLITICA?
Dialoghi con Alessandro Biral

 pp. 192 - F.to 16 x 24 - Copertina a due colori
ISBN 88-89566-48-5 [978-88-89566-48-0] -  pdc € 12,00
Dia3

Saggi di:
Filibero Battistin, Giuseppe Duso, Lucio Cortella, Pierangelo Schiera, Beatrice Bonato, Adriana Cavarero, Matteo Duria, Francesco Mora, Umberto Galimberti, Costanzo Preve, Roberto Grisou, Maya Manarajan, Federico Vannone, Michela Bernardi, Cristina Perissinotto, Cristina Benedetti, Mario Meggiato, Lorenzo Morri

Il 21 dicembre 1996 è scomparso Alessandro Biral.
A dieci anni dalla sua morte il gruppo di amici e di allievi riuniti nell’Associazione “Alessandro Biral” ha preparato questo volume nel quale ha raccolto testimonianze di amici, di colleghi, di allievi, nonche di quelle sensibilità che hanno saputo avvicinarsi a lui attraverso i suoi scritti. Il tema di fondo è costituito dalla domanda «che cos’è la politica», che ha indubbiamente segnato il cammino di vita e di ricerca di Alessandro Biral. Alla fine del volume vengono presentati due testi inediti di Biral. Il volume, è un testo di sicuro interesse per gli studiosi e appassionati di filosofia politica, per gli studenti e docenti universitari.

ALESSANDRO BIRAL (1942-1996) è stato docente di Storia della filosofia politica presso l’Università degli studi di Venezia e ha pubblicato importanti saggi sui classici del pensiero politico, oggi raccolti in Storia e critica della filosofia politica moderna (1999). Postumo è uscito Platone e la conoscenza di sé (1997), volume in cui si è condensata l’ultima fase della sua ricerca. In questa collana è già apparso Sulla politica (2003), testo in cui sono state riunite alcune lezioni e una conferenza dei primi anni ’90.

CHE COS’È LA POLITICA? Dialoghi con Alessandro Biral

Alessandro Biral
LA FELICITA' - Lezioni su Platone e Nietzsche
a cura di  Lorenzo Morri (Ass. "Alessandro Biral")
pp. 304 - F.to 16 x 24 - Copertina a due colori
ISBN 88-89566-31-0   pdc € 15,00
Dia2

Il testo è una sorta di diario dell’ultimo corso universitario tenuto dall’autore, prima della malattia, nell’anno accademico 1995-96, presso la Facoltà di Filosofia di Venezia. Sono lezioni dedicate al confronto tra Platone e Nietzsche, dove Biral si propone di svelare la profonda affinità dei due con dissertazioni particolarmente dense di osservazioni e spunti, legati assieme da una penetrante chiave di lettura complessiva; come scrive Lorenzo Morri, curatore del volume, “il contenuto risulta da un corpo a corpo con i testi platonici e nietzscheani …[queste lezioni] raccontano di un Platone e di un Nietzsche che nei libri non si trovano, perché il consuonare con loro dell’anima che qui li legge e commenta li libera dalle gabbie di una filosofia storicizzata e ridotta a disciplina accademica”.

L’AUTORE
Alessandro Biral (1942-1996) è stato docente di Storia della filosofia politica presso l’Università degli studi di Venezia e ha pubblicato importanti saggi sui classici del pensiero politico, oggi raccolti in Storia e critica della filosofia politica moderna (1999). Postumo è uscito Platone e la conoscenza di sé (1997), volume in cui si è condensata l’ultima fase della sua ricerca. In questa collana è già apparso Sulla politica (2003), testo in cui sono state riunite alcune lezioni e una conferenza dei primi anni ’90.

Alessandro Biral, LA FELICITA' - Lezioni su Platone e Nietzsche

Alessandro Biral
SULLA POLITICA
a cura di Michela Bernardi e Lorenzo Morri
(Ass. "Alessandro Biral")
pp. 96 - F.to 16 x 24 - Copertina a due colori
ISBN 88-87243-78-6   pdc € 10,00
Dia1

Il volume raccoglie due interventi dell’autore, il primo,
La filosofia politica come critica del moderno: Strauss, Voegelin, Arendt, è la trascrizione delle lezioni tenute da Alessandro Biral il 4 e 5 marzo 1991 nell’ambito di un corso di aggiornamento per insegnanti. Il secondo, Conferenza sulla politica, è il testo di una conferenza tenuta dall’autore nella primavera del 1993 a Desenzano sul Garda.

L’AUTORE
Note bio-bibliografiche di Alessandro Biral (1942-1996)
Laureato in filosofia il 16 giugno 1965 all'Università di Padova e assistente volontario presso la cattedra di Storia della filosofia della Facoltà di Lettere e Filosofia della stessa Università dal 1- 11- 1965 al 31- 10 1970.
Assistente di ruolo presso la cattedra di Storia della filosofia della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Venezia dal 1-11-1970 al 31-7-1980.
Professore incaricato dell'insegnamento di Filosofia morale dal 1- 11-1975 al 22-1-1979 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Venezia.
Professore incaricato dell'insegnamento di Storia della filosofia morale dal 23-1-1979 al 31-7-80 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Venezia.
Professore associato di Storia della filosofia politica dal 1-8-1980 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Venezia.
SCRITTI
- L'unità del sapere in Husserl, Padova, 1967
- La genesi dell'opposizione tra 'pubblico' e 'civile', in AA.VV., Per un storia del moderno concetto di politica, Padova, 1977, pp.11-29.
- La teoria gramsciana del consiglio di fabbrica: rivoluzione e filosofia della storia, in “AUT-AUT”,1977, pp.108-124.
- Assolutismo monarchico e forme di legittimazione in Francia, in “Belfagor”, 1978, pp. 135-165.
- La crisi della monarchia di diritto divino e il problema della costituzione, in AA.VV., Il concetto di rivoluzione nel pensiero politico moderno, Bari, pp.15-40.
- Jean Bodin e la moderna scienza politica, in AA.VV, Teorie politiche e Stato nell'epoca dell'Assolutismo, Roma, 1980, pp,1- 46.
- Schmitt interprete di Hobbes, in AA.VV., La politica oltre lo Stato, Venezia, 1981, pp.103-125.
- Rappresentazione e governo nel '700 francese (un capitolo di teologia politica), in “Il Centauro”, 1981, pp.23-38.
- Montaigne e Charron. Etica e politica nell'epoca delle guerre di religione, Milano, 1982, pp.265-310.
- Dal diritto di resistenza alla Ragion di Stato, in “Il Centauro”, 1984, pp.2-22.
- (in collaborazione con P. Morachiello) Immagini dell'ingegnere tra '400 e '700: filosofo, soldato, politecnico, Milano, 1985, pp.225.
- Voegelin e la restaurazione della scienza politica, in “Il Mulino”, 1986, pp.735-748.
- Rivoluzione e costituzione: la costituzione del 1791, in “Filosofia Politica”, 1987, pp.57-85.
- Hobbes: la società senza governo e Rousseau: la società senza sovrano, in Il contratto sociale nella filosofia politica moderna, Bologna, 1987, pp.51-108 e pp.191-235.
- Per una storia della sovranità, in “Filosofia politica”, 1991, pp.5- 50.
- Platone: governo e potere, in “Filosofia Politica”, 1992, pp.399- 428.

Dopo la morte di Alessandro Biral sono stati pubblicati:
- Platone la conoscenza di sé, Roma , 1997,
- Storia e critica della filosofia politica moderna, Milano, 1999, (volume a cura di G. Duso nel quale sono stati raccolti la gran parte dei saggi apparsi in precedenza in riviste e volumi collettanei).

Alessandro Biral, Sulla Politica

pag.1  

logo
CASA EDITRICE
35020 SAONARA (PADOVA) - Via Lombardia 41/43
Tel. 049/640105 - Fax 049/8797938
line
Home - Restauro - Arte e Beni Culturali - Letteratura Poesia e Tematiche Sociali
Storia Filosofia e Memorialistica - Economia e Societa' - Guide Turistiche
Appuntamenti e Segnalazioni - Acquisti on Line
e-mail - Mailing List - Links - Web Rings - English Please!